2 - Fuga dei cervelli

2 – Fuga dei cervelli

Gli indicatori occupazionali nazionali e locali rendono palese una situazione di persistente difficoltà nella ricerca di un posto di lavoro soprattutto da parte delle giovani generazioni che spesso, dopo estenuanti tentativi, si ritrovano costrette a rifugiarsi all’estero alimentando la cosiddetta “fuga dei cervelli”.
Il fenomeno coinvolge soprattutto gli studenti più meritevoli che invece meriterebbero di lavorare nel paese che li ha formati, restituendo competenze ed abilità.
Traendo spunto anche da vicende personali di cui sei venuto a conoscenza direttamente o indirettamente

ESPRIMI LA TUA OPINIONE!

Gruppo di studio Sezione 2 – La “fuga dei cervelli” * * * Patrizi Miriana, Rea Alissa, Lucchetti Pierluigi e Pescosolido Lorenzo

https://www.istat.it/it/archivio/228619

Altro che fuga dei cervelli: è l’esercito degli “invisibili” il vero dramma della migrazione italiana

https://www.linkiesta.it/it/article/2019/01/31/fuga-dei-cervelli-non-espatriano-solo-laureati-invisibili-licenza-medi/40912/

La fuga dei cervelli diventa esodo: laureati italiani all’estero raddoppiati rispetto al 2012

https://www.huffingtonpost.it/2018/05/11/la-fuga-dei-cervelli-diventa-esodo-laureati-italiani-allestero-raddoppiati-rispetto-al-2012_a_23432602/

http://ricerca.fuci.net/16/12/2014/diritto-allo-studio-tra-il-dire-e-il-fare-ce-di-mezzo-il-male/

60 pensieri riguardo “2 – Fuga dei cervelli”

  1. Lo studio nei ragazzi è imposto sin da quando si iniziano le scuole prinarie.
    Di conseguenza se lo stato si lamenta della Fuga dei Cervelli dovrebbe fare qualcosa per cambiare tutto ciò.

    "Mi piace"

  2. Leggendo la fuga dei cervelli, penso che i ragazzi debbano avere più opportunità di lavoro, anche per l’indirizzo in cui hanno studiato.

    "Mi piace"

  3. Secondo me, i ragazzi hanno più possibilità di trovare un buon lavoro ben retribuito e con orari adeguati all’estero. Non do a loro colpa di niente poiché ogni persona deve pensare prima al benessere personale, a maggior ragione se lo studio è stato molto.

    "Mi piace"

  4. Secondo me è giusto che vengano premiati i ragazzi che hanno le giuste competenze scolastiche, dar loro la possibilità di crearsi un futuro e dare ai ragazzi un posto di lavoro ed evitare di andare all’estero, perchè ci sono persone che non possono partire

    "Mi piace"

  5. Il problema della “fuga dei cervelli” è dovuta proprio al fatto di vivere in un Paese che guarda solo al guadagno. Noi giovani pensiamo a studiare sia per un’istruzione personale ma anche perché, in un futuro, vorremmo lavorare e poter essere autonomi nelle nostre esperienze. Sfortunatamente lo studio c’è, ma il lavoro? Il lavoro manca e ci sentiamo “costretti” a trasferirci altrove. La società si chiede come mai questo fenomeno è sempre più frequente. La risposta a ciò è che nel nostro paese ci sono sempre minor posti di lavoro, per cui persone competenti emigrano verso altri paesi esteri per cercare un’occupazione migliore che corrisponde sia alle loro capacità che al loro entusiasmo.

    "Mi piace"

  6. Ai ragazzi gli è imposto lo studio fin da piccoli.
    Secondo la mia opinione se lo stato si lamenta della Fuga dei Cervelli dovrebbe porsi il problema di creare nuove opportunità per i giovani

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.